Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

STORIA /

1962  1986  1988  2000  2003  2006  2013  2016


timeline2 3 tris web

BELLITALIA S.r.l. è la più consolidata e allo stesso tempo dinamica e originale realtà industriale italiana operante nel settore dell’arredo urbano in cemento e in pietre di marmo.

Nasce negli anni ‘60 come azienda leader nel settore dei manufatti in cemento per le costruzioni. Le continue sfide permettono all’azienda di evolversi costantemente e di raggiungere in breve tempo una diffusione capillare.

Durante gli anni ’80 cresce l’impegno di BELLITALIA® nel settore dell’arredo urbano, in seguito all’avvio di una ristrutturazione organizzativa e produttiva destinata a cambiare il volto dell’azienda.

L’esordio della prima linea di prodotti interamente dedicati all’arredo dei centri urbani avviene con la celebre linea classica, ancora oggi riconoscibile nelle fioriere famose in tutto il mondo per le loro forme e l’inconfondibile fascia in rame, nei dissuasori in calcestruzzo, nelle panchine, nei cestoni portarifiuti, nei portabiciclette, nelle griglie per alberi.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione che concorre a dare forma e contenuto al nuovo concetto di Arredo Urbano, inteso come un nuovo modo di abitare gli spazi pubblici delle città.

Nel tempo le linee si moltiplicano e nuovi materiali quali l’acciaio, l’inox, la ghisa e il legno si abbinano al calcestruzzo dando vita ad intere nuove collezioni.

Il fiore all’occhiello della produzione BELLITALIA® arriva nel 2006 con la nascita della linea pietre preziose, una gamma completa di articoli realizzati in pietre di marmo tuttora unici sul mercato, la cui ricchezza cromatica, di texture e finitura li caratterizza come benchmarks sul mercato internazionale.

Nel 2015 BELLITALIA® inizia una nuova importante sfida sviluppando l’innovativa formula dell’Ultratense Concrete®.
Questo nuovo materiale permette di spingere il design all’estremo, verso linee sempre più complesse e innovative, per dare forma a oggetti che segneranno ancora una volta il passo nella storia dell’Arredo Urbano.